Ultima modifica: 6 Dicembre 2019

Stage linguistici

PROMOTING SUSTAINABLE HERITAGE. MOBILITA’ TRANSAZIONALE PON/FSE POTENZIAMENTO DELLA CITTADINANZA EUROPEA (CLICCA QUI) Quindici alunni più meritevoli di tre diversi indirizzi dell’IIS “Leonardo da Vinci” (liceo scientifico, relazioni internazionali e finanza e marketing) hanno partecipato quest’anno al progetto finanziato dall’UE “Promoting Sustainable Heritage”: 3 settimane di mobilità transnazionale (dal 30 giugno al 20 luglio 2019) a    »

PROMOTING SUSTAINABLE HERITAGE. MOBILITA’ TRANSAZIONALE PON/FSE POTENZIAMENTO DELLA CITTADINANZA EUROPEA (CLICCA QUI)

Quindici alunni più meritevoli di tre diversi indirizzi dell’IIS “Leonardo da Vinci” (liceo scientifico, relazioni internazionali e finanza e marketing) hanno partecipato quest’anno al progetto finanziato dall’UE “Promoting Sustainable Heritage”: 3 settimane di mobilità transnazionale (dal 30 giugno al 20 luglio 2019) a Bournemouth (Regno Unito). Con l’obiettivo di perfezionare la competenza linguistica e promuovere l’interazione di gruppo e le relazioni socio-culturali con le persone del luogo, gli alunni sono stati ospitati in una struttura ubicata nel pieno centro della città di Bournemouth,  a breve distanza dalla scuola e dalla zona commerciale e hanno frequentato sessanta ore di lezione suddivise in cinque giorni settimanali. La didattica è stata strutturata in sessioni mattutine in gruppi internazionali, affiancate da approfondimenti pomeridiani in gruppi chiusi sulle tradizioni e le specificità della cultura anglosassone attraverso il metodo del project work e la produzione di articoli di giornale. Le visite organizzate nei dintorni della città di Bournemouth (Corfe Castle, Brownsea Island e Bath, in aggiunta a Londra ed al British Museum) e soprattutto l’incontro con i responsabili locali di enti ed associazioni del Regno Unito (quale ad esempio, il National Trust) hanno inoltre permesso ai ragazzi  di apprezzare il patrimonio storico, artistico e naturale del territorio, raccogliere dati e spunti di civiltà a diretto contatto con gli operatori di settore e di operare confronti immediati con la propria realtà di provenienza. Al termine del progetto, i partecipanti hanno significativamente migliorato le proprie abilità linguistico-comunicative di partenza (dal livello B1 al livello B2), acquisito una consapevolezza storica volta a valorizzare il patrimonio territoriale ed il senso di appartenenza, potenziato la propria autonomia comunicativa ed organizzativa e imparato a rendere proprie le differenze culturali.




Link vai su